L’uomo che reinventò il grano

Negli anni Venti l’agronomo Nazareno Strampelli fu capace di raddoppiare la produzione di cereali. Chi ci riuscirà ancora?

 

Chi riuscirà a moltiplicare di nuovo i pani?

Leggi di più

L’Italia purtroppo è un paese che tende a dimenticare i suoi eroi. Soprattutto se erano degli scienziati. Per questo abbiamo dedicato questa “pillola” a Nazareno Strampelli. “Chi era costui?” avrebbe detto Manzoni. Strampelli è stato una delle persone cui dobbiamo la sconfitta della fame. È stato infatti uno dei primi agronomi al mondo a mettere in pratica le leggi dell’ereditarietà applicandole al miglioramento genetico del grano, di cui fra anni Venti e Trenta riuscì a raddoppiare la produzione. La nostra uscita dalla povertà iniziò da lì.

A Strampelli, TG2 Dossier ha dedicato nel 2010 un bel servizio che approfondisce la sua vicenda umana e i suoi rapporti con alcuni episodi della nostra storia, come la “battaglia del grano” promossa da Mussolini.

La storia di come il progresso dell’agricoltura ha accompagnato il progresso dell’Italia è invece raccontata dallo scrittore e agronomo Antonio Pascale in una bellissima TED conference tenuta a Reggio Emilia l’8 ottobre 2011.

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <section align="" class="" dir="" lang="" style="" xml:lang=""> <style media="" type="" scoped="">

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien