Alla Fiera dell’innovazione

Maker Faire, invenzioni e nuove tecnologie anche in cucina. La pasta protagonista dello spazio dedicato al cibo – video

Embed - Condividi questo video

Dalle forme per la sfoglia agli spaghetti prodotti con farina di grillo, passando per i tatuaggi al nero di seppia ecco alcune “sorprese” legate al nostro piatto per eccellenza.
La settimana dedicata all’innovazione, si è chiusa domenica scorsa a Roma, al Parco della Musica, con Maker Faire. Tre giorni interamente dedicati agli inventori e agli innovatori del terzo millennio, ai loro progetti, alle loro idee. Settantamila metri quadrati d’esposizione, per guardare, apprezzare e ammirare i risultati della commistione tra fantasia, nuove tecnologie e artigianato, più di 600 progetti arrivati da 33 nazioni.
Tra gli innumerevoli padiglioni della Fiera, uno è stato dedicato totalmente al cibo e all’alimentazione. Così, abbiamo scoperto – grazie a Mondo Pasta, una sperimentazione curata da Subalterno 1 – che si può giocare e sperimentare con la pasta, meglio se quella della nonna, fatta in casa. Una stampante 3D, opportunamente modificata, grazie all’input di un software appositamente studiato, può disegnare e tagliare come si vuole la sfoglia della lasagna. Chi avesse la passione per i tatuaggi potrebbe divertirsi con il nero di seppia. Altri potrebbero accontentarsi di un unico spaghetto, molto lungo, stile “Lilli e il vagabondo”. Oppure provare la Bipasta, prodotta con farina di grillo, per aggiungere ai carboidrati, anche le proteine.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <section align="" class="" dir="" lang="" style="" xml:lang=""> <style media="" type="" scoped="">

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien