I mercati del cibo e la lotta alla contraffazione

La regolamentazione dell’agricoltura e del commercio del cibo è un problema cruciale rispetto all’obiettivo fondamentale di assicurare a tutti il diritto al cibo, che è al centro della Carta di Milano. Sono in molti, infatti, a invocare un diverso sistema di regole internazionali che sottragga in parte il cibo agli effetti del mercato, stabilizzi il prezzo delle derrate alimentari ed eviti crisi come quella del 2007-2008, quando l’improvvisa impennata dei prezzi del grano portò crisi umanitarie e sconvolgimenti sociali in molte parti del mondo (tra cui l’innesco delle primavere arabe). Serve un sistema che impedisca di trasformare il lavoro agricolo in sfruttamento, o che regoli l’acquisto di terre da parte dei paesi ricchi in paesi più poveri.

Su un altro piano, regole sono invocate anche da chi, come i produttori del Made in Italy agroalimentare d’eccellenza, vede le proprie quote di mercato minacciate da prodotti simili ma di qualità inferiore, quando non addirittura contraffatti.


CLICCA SULLE PAROLE PER APPROFONDIRE

Il 10 ottobre se ne è parlato nei tavoli

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien